31 dicembre 2007

31 dicembre 2007


31 dicembre 2007

E’ finito l’anno. Anche quest’anno. Metto a posto l’agenda. Riscrivo i compleanni nelle date giuste, anche se puntualmente mi ritroverò a dire la stessa frase “ca**o! il 12 febbraio era ieri!” ed addio compleanno. Chi mi conosce, mi capisce. Ho i vuoti nella memoria. Non uso sostanze strane. Solo buone bottiglie. Ma dai. Scherzo. Altrimenti questo post sembra malinconico invece non lo voglio indirizzare verso i sentimenti negativi. Dicevamo. Ah, la rubrica. Scorro i giorni, mi appunto i compleanni, le scadenze delle mostre, i concerti che vale la pena guardare in tv ed altri appuntamenti vari. Date importanti.

Nel frattempo ripercorro involontariamente l’anno 2007 sotto forma di carta e di penna. Momenti memorabili. Litigate. Telefonate. Incontri. Scontri. Magia. Mare, tanto mare. Fotografie. Viaggi: tanti mentali, pochi fisici. Amori: segreti, palesi, inconfessabili, incomprensibili, continuativi, interrotti, tentati, rivelati senza mezzi termini. Amicizie: perse, acquistate, ritrovate, nuove, stimolanti, recuperate, incomprensibili, infinite. Incontri e ritrovamenti: magici, normali, densi. Avvenimenti. Appuntamenti. Date. Orari. Tempi.

E poi. Ecco. 31 dicembre 2007. Fine anno. Buttando via l’agenda, butto via anche un po’ l’anno vecchio con tutto i bagaglio a mano relativo. Nessun bilancio particolare da fare. Solo una promessa che faccio a me stessa. Entro i 30, cara Monica, devi tentare la svolta decisiva. E’ ora di cambiare un po’ questa vita. Mi prometto di viaggiare di più. Se tutto va come deve andare, è già in programma un bel viaggiane lungo ed intenso. Ma non ne parliamo per non auto-portare sfiga.

Quindi chiudo dicendo buon anno a me. Svolta che le ora.

E se qualcuno è passato di qui per sbaglio o volutamente, un buon 2008 sincero anche a lui/lei.

9 commenti:

Lucio ha detto...

Tanti auguri da un concittadino dall'altra parte del mondo! Buon anno!

Lucio

Ettore ha detto...

Oh boy, New Year’s resolutions are GREAT! You feel and mean them so deeply at one minute past midnight on January 1st ... well, ok, they are duly amplified by what is dancing and wobbling around you: by the kaleidoscopic dazzling lights overhead; by the umpteenth, invariably the one too many glass of bubbly you’re holding with a rather unsteady hand; by the over-excited faces that kiss you beaming with joy.....and wham, bam, there you go again, you wallow in the hopeful conviction that “This year I’m gonna get my big break, this year is for real!”... the same old feeling, so familiar, so empty....
New Year’s resolutions are great because we are in desperate need of them—we just can’t help reassuring ourselves that something is gonna change this year, that we are going to become exactly those people we’ve always wanted to be.
New Year’s resolutions are great because twelve hours or so after the midnight toast they’re already gone and forgotten....say, because of the dreadful hangover you’ve woken up with or simply because that’s precisely what New Year’s resolutions are all about: they must be forgotten so that they can be renewed next year and help you foster that cosy illusion that the coming year is gonna be different.
And what’s wrong in all that? We’re still wonderfully self-deluding and self-deluded dreamers after all! So, a heartfelt Happy New Year to all dreamers, to all those who long for change and to anyone who’s made at least one New Year’s resolution for this year (and that includes you as well, my dearest Mrs B)! May your 2008 sparkle with happiness and bring you everything you’ve ever wished for!
Lotsa luv and kisses!
Your official, lovely shrink
Ettore

lello ha detto...

Minima immoralia!
darò un 'occhiata al tuo blog magari non stasera che sto uscendo , ciao!
passa nelmo mio se ti va , è aperto da pochi giorni e non è stato ancora svezzato dal primo commento (speria non acido): illusionedelcane.blogspot.com

Missfree1981 ha detto...

@ Lucio: augurissimi anche a te, ma che vuoi di più per il 2008?? sei già in Australia!! :)

@ Ettore: here, sometimes we talk about feelings and words and very often they're mixed each other. I can remember a little poem of the supreme Emily Dickinson (do u remember our "charlie" period?), I'll write it below. "A word is dead when it is said, some say. I say it just begins to live that day". So, let's the New Year’s resolutions play, and make us feel better. As Christopher McCandless say "in life it is not necessarily to be strong but to feel strong..", can we measure ourself through these simple resolutions for the 2008? maybe or maybe not.

@ lello: passerò, tempo permettendo... ciao!

bradipa ha detto...

Con la speranza di far parte del bagaglio che ti porterai dietro in questo 2008...perche' fra qualche settimana avro' l'onore do conoscere la miss!! Un bacione. La bradipa.

Arthur ha detto...

Buona anno pischiella, vai in Australia?

2pa ha detto...

buon 2008, e che finalmenti si avveri il sogno di vedere la croce del sud su nel cielo, magari in buona compagnia ;)
hasta pronto tia, que te vaya todo bien!
saludos
2pa

2pa ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Missfree1981 ha detto...

@ bradiba: syd syd syd.. che ci vedremo. maaa...devo prendermi un altro trolley? :) a presto. ciao!

@arthur: buon anno anche a te! cosi sembrerebbe...si parte a fine febbraio, finalmente.

@2pa: halos chicos, las companias me sas che la lasos a casas, par el ritornos... cmq el sonios se sta averandos, ma non parlar macias che portas sfigas! saludos