12 marzo 2008

LATEST NIUS

RESPIRO LE FORESTE E NON NE HO MAI ABBASTANZA


Sono a Cairns ormai da qualche giorno, finora ho girato un po di posti, quelli principali, Kuranda ed il suo piccolo villaggio con la Cableway all`andata (una funivia che ti porta sopra la foresta pluviale) e con la Railway al ritorno (un treno rimesso a nuovo che passa di fianco le Barron Falls ed arriva direttamente in centro citta).

Poi ieri breve gita a Port Douglas, piccola cittadina sul mare da cui partono le navi per la Great Barrier Reef, verso il punto piu esterno della barriera corallina, e nel pomeriggio breve capatina a Mossman per una visita a vecchi conoscenti.

Oggi grande gita a Cape Tribulation e Daintree River a caccia di coccodrilli. Cape Tribulation e la sua foresta pluviale me la sono proprio goduta. Alberi giganti, alberi uniti ed attorcigliati, foglie di ogni dimensione, colori naturali i piu strani che ci sono, forme di ogni tipo, buoni profumi. Mi piace perdermi nelle foreste, pensare che in confronto al mio posto di fiducia (una collina veronese), e una moltiplicazione all`ennesima potenza. L`uomo dentro queste foreste e cosi piccolo che e perfino inutile, deve guardare e basta, non puo fare altro. Puo solo respirarlo, questo immenso mondo di forme e di foglie.


MONICA - LUCERTOLE 1-0



Che dire, ho raggiunto il mio piccolo traguardo personale, ovvero avere vinto la sfida con le Lucertole. Primo match aspettando il bus notturno ad Arlie Beach. Ero sotto alla capanna dell`autobus e mi vedo sopra la testa un ombra che corre veloce, ero indecisa se alzare gli occhi e svenire di colpo, oppure affrontare il mostro cosi di brutto. Bene, ho affrontato il mostro. Era una mini lucertola di colore arancio fluorescente, lunga 10 cm circa, l`ho guardata, l`ho sfidata, ok bambina, vediamo chi scappa prima, dentro di me, mi dicevo ``oh my gooood``, fuori di me dicevo ``devi resistere``. Dopo un po se n`e andata lei, avra capito che con me non si scherza, oppure avra visto la mia faccia ed avra pensato `lasciamo dormire questa giovine ragazza questa notte``. Grazie Lucertola. Comunque ho vinto. :)

Secondo episodio, oggi, pic nic a Cape Tribulation Beach. Vado diretta verso la spiaggia, faro la foto del secolo mi dico, arrivo do un occhiata in giro e alla mia destra vedo una roba lunga un metro, ah ma pensa ci sono i tronchi lungo la spiaggia, il mare li avra portati fin qui. All`improvviso il tronco mi guarda, con coda e zampe si muove. E un`altra lucertola. Ok, mi dico, vediamo che vince bambina. Ma mi dico anche, menchia che grande che e mi sa che questa volta pareggio. Fine della favola, la lucertolona viene verso di noi in cerca di cibo, ma il guardiano `del bosco` dice che non e pericolosa e la caccia via con le buone maniere. Menomale, era davvero grossa, ma almeno questa volta mi sono fatta forza e non ho urlato come fanno tutte le femmine alla vista di animali strani.

Forse dopo la gita in barca mi sto trasformando in un marinaio? Puo essere.


PIOVE, SENTI COME PIOVE

Il tempo qui e davvero curioso, c`e un caldo bestia, circa 28 gradi ogni giorno, molto umido, spesso piove, a volte dura qualche decina di minuti, altre volte, come oggi, dura un giorno intero.


IL PULLMINO AUSTRALIANO E COME IN GITA ALLE MEDIE

Tutte queste gite le faccio con un pullmino che porta circa 20 persone, e bello perche alla fine di ogni viaggio hai conosciuto praticamente tutti, qualche persona la si vede il giorno prima gironzolare oppure in altre gite, molti ti dicono che sei fortunato perche vieni dalla terra dove si mangia bene e si beve bene, altri ti dicono che amano il Garda Lake `oh my god, Garda Lake is so beautiful`, insomma arriva sera e si e instaurato un clima da gita scolastica, tutti che parlano, tutti che ridono, sono momenti che non dovrebbero finire mai. Sono momenti in cui dici che bello essere qui adesso, non vorrei niente altro, nemmeno una visa gold, sto scherzando ovviamente! Ma poi saluti tutti, chissa quando mai ci rivedremo, e stato bello, ciao. Ogni giorno ci sono arrivi e partenze. Fine ed inizio. Un ciclo continuo.


PENSO AL RITORNO E NON MI VEDO..HO PERSO LA VISTA?

Non so perche ma da qualche giorno sto pensando, non spesso, al ritorno. Essere qui e come essere su Marte, vedi le cose da lontano, col cannochiale. Mi vedo io che mangio il toast in pausa pranzo al bar, mi vedo da fuori, dall`alto, ma non mi riconosco. Sara che non sono vestita da marinaio, ma mi sembro un`altra. Questo viaggio mi sta cambiando, o mi ha gia cambiata, di sicuro mi ha fatto sentire il profumo della liberta e del poter farcela da soli, del coraggio e dell`autonomia. Una droga che fa bene, tutta roba naturale.

Potro tornare a fare la vita di prima?

Ora come ora non mi vedo, non mi vedo piu nel ruolo in cui ero, mi sono svestita dei ruoli e di molte altre cose, sono nuova. Proviamo e vediamo come va, intanto mi godo ancora questi ultimi giorni. Per ora sono ancora a Cairns, devo fare una gitarella alla Barriera Corallina, spero di riuscire perche non e il tempo migliore per fare snorkelling.

2 commenti:

Ninfa ha detto...

Leggo con piacere le tue avventure...vai Missfree gliele hai suonate a quelle lucertole!! :))

Ninfa

Missfree1981 ha detto...

Ciao Ninfa, eh si era una storia sospesa da tempo, l`abbiamo risolta con un duello. Grazie della visita, ricambiero al piu presto!